trigonocefalia

Alterazione del cranio contraddistinta dalla formazione di una cresta ossea mediana frontale, che comporta lo sviluppo di una fronte triangolare, associata a ridotta distanza fra gli occhi (ipotelorismo) o, più raramente, all’accentuazione dell’intervallo inter-oculare (ipertelorismo): dal greco τρίγωνος (trígōnos → triangolare) e -κεϕάλια (-kephalia → relativo al capo, alla testa).

Questa forma di craniostenosi è caratterizzata dall’ossificazione precoce della sutura metopica, durante lo sviluppo prenatale: visto il suo decorso dalla radice del naso alla sutura coronale, la saldatura anticipata tra le due parti originarie dell’osso frontale, nel periodo di accrescimento fetale, conferisce alla fronte una deformazione triangolare, se vista dall’alto, con gli occhi ravvicinati o molto distanziati fra loro; nelle forme leggere, è visibile solo la prominenza della sutura metopica mentre, nelle forme più gravi, i contorni orbitali superiori sono marcatamente ristretti nelle regioni frontale e temporale.

Per poter disporre di una visione d’insieme sui dismorfismi cranici e sulle loro conseguenze, si consigliano i seguenti articoli:

Francesco Gandolfi

i contenuti dell’articolo o presenti sul sito sono opera intellettuale di Francesco Gandolfi:
come tali, sono protetti dalle leggi sul copyright
si autorizza la libera diffusione del presente articolo, nella sua interezza, per uso personale e privato
per fini culturali ed a fini non commerciali;
qualsiasi utilizzo parziale è condizionato alla citazione dell’autore e della fonte

Scroll Up